Paggena:Teatro - Ernesto Murolo.djvu/78

'A Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Chesta paggena nun è stata leggiuta
68
“Addio, mia bella Napoli!„

MARY

La tenete ancora, la mia rosa ?...

CARLO con gesto infantile, tira fuori dal portafoglio la rosa e gliela mostra.

Ma a che scopo 1 Ma a che scopo 1 Che ne saccio

io ’e vuie, che ne saccio chi v’ aspetta , chi v’ ha scritto, chi ve vò...

MARY

Chi me vò... Nessuno, Carlo... ve lo giuro.

CARLO

I’ nun aggio spiato... non ho domandato mai. Tanto era na cosa... che... doveva finire... Ma pecche due volte, in questo mese, a Pompei, avete parlato con un signore alto, biondo... v’ aggio spiato mai chi era ?

MARY

Come ! Me I' avete spiato. Carlo... Come I Non vi dissi eh* era un amico di casa... Un vecchio... Volete piuttosto... farmi ricordare qualche brutta nottata mia...

CARLO

Passata per me ?

MARY

...qualche nottata che non ho dormito, proprio. Lo volete sapere ?...

CARLO

Eh, si...

MARY

16 luglio... di sera... in tram, non scendeste alia festa

della piazza del Carmine con quella signorina, no?..*