Paggena:Teatro - Ernesto Murolo.djvu/63

'A Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Chesta paggena nun è stata leggiuta
53
“Addio, mia bella Napoli!„

ONDINA

Signori...

MARY a Ondina.

...Dì, cara... scusa...

ONDINA mottrando la paglia.

...Signori vi ricordate cosa mi diceste... Che quando partivate me la regalavate a me.

MATILDE a Ondina.

Ma chi te V ha imparato ? Signori nun ’a date retta...

{A Ondina) Ma che sei pazza... Metti qua (Fa per toglierle la paglia di mano).

MARY

Ma no, signora Matilde, glielo dissi io, parola d’onore... Tieni v cara... Dimmi come fa, questa ?...

(Le porge una carta di musicai.

ONDINA

...cJtlarecbiare

MARY

Si... (A Bianca) ...Quante sere, ricordi Bianca ? A marechiaro ? (S’avvicina alla veranda) E laggiù. Vedi... PC scano. Bianca... Quante barche !... Quante lanterne stasera...

BIANCA

Sapete che sarà ? Buttano la rete...

IL NONNO Gnernonsignore, pescano a purpetielle.

MARY ti volge a Bianca.

...Non mi dai più del tu ?...

BIANCA le torride, n schermisce.