Paggena:Teatro - Ernesto Murolo.djvu/16

'A Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Chesta paggena è stata leggiuta
6
“Addio, mia bella Napoli!„

VOCE DEL CAPRAIO

Te voglio dà ’a crema stammatina (Allunga il braccio e le dà il primo bicchiere).

MADDALENA

Guè, ma si’ capoteco sà... Ccà ce ne mancano doie dete... Ogne matina m’hè ’a fà avè na murtificazione. Scola a gghiénghere!


SCENA 2.a

Mary e detti.

MARY viene dalla sinistra, scende con un tallo i due gradini corre verso lo zio, lo abbraccia, poi va verso il capraio.

Ferma, ferma... brigante! Voglio vedere io, voglio vedere mungere io. Mi hai messo l’acqua, ieri, brigante! (Si accoccola presso il capraio e dà in un piccolo grido).

Ecco , guarda, brigante, l’ ho vista... Ci hai messo l’acqua!... In Una bottiglietta... (Lo investe, ti dispera).

MISTER si alza va verso il gruppo.

MARY allo zio.

Ci ha messo l’acqua.

MISTER a Maddalena.

Pagate Michele. Domani piglieremo altro capraio.

MADDALENA a Michele.

Ben fatto! Ha da avè sul’ogge stu guaio ’e notte. Tiene (Lo paga).

LA VOCE DEL CAPRAIO

Sia fatta ’a vuluntà do Pateterno... Chell’era na