Paggena:Teatro - Ernesto Murolo.djvu/154

'A Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Chesta paggena nun è stata leggiuta
144
“Anema bella„

TERESA dando il tuo bambino addormentalo a Mast’ Achille.

Papà jatelo a spuglià, i' mo vengo...

ACHILLE prende con cura il bambino e lo culla dolcemente.

CATARINA

Oh 1 E He vene a essere, cumme fosse, frate cucino carnale.

ACHILLE

Gnossì... Questo ve stavo precando... frate cucino carnalissimo... Io stono nella sezione dal millotticento...

TERESA

Uffa 1 Papà, ’assatece sentere na parola...

NGIULELLA

Mo sta ’int' ’o casaruoppolo d* ’o guardaporta pe Ile spià, si sape niente, si nun sape niente...

NUNZIATA

Ma che banno spianno, ma eh’ hann’ ’a spià... Chillo è nu mistero ’e Dio...

TERESA

Niente ha ditto, niente ha rummaso scritto...

ROSARIO

LI’ obbligo Uoro ’hann* a fa’ sempe... A me nun m na

spiato ? ’O si’ Totonno nun l’ha spiato ?... (Accenna con largo cenno a Totonno).

TOTONNO alzando il capo.

1’ so* stato ’o primmo.

ROSARIO

Chillo 1’ è caduto ’nnanze ’e piede... n'ato poco IIaC'