Paggena:Teatro - Ernesto Murolo.djvu/106

'A Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Chesta paggena nun è stata leggiuta
96
Signorine

ATI ILIO ad Immacolatina. IMMACOLATINA gli stringe U mano. ATTILIO a Ida.

Signorina...

Buonasera.

Signorina Ida...

IDA gli stringe la mano.

ALFREDO si rivolge agli astanti e fa loro un inchino muto.

IDA e IMMACOLATINA Donn’ Alfredo 1

SISINA che è stata I' ultima ad uscire ha indossato un pretenzioso abito scollato ed ha il volto sepolto sotto la cipria.

AMALIA scorgendola.

E qua sta puranco la nostra affabila signorina.

SISINA languidamente (a «cena con lutti. BATTISTA

Comma, voi mi dovete scusare se aggio purtato pure a Ciociò, ’o povero ragazzo ha voluto venire forzosissimamente per augurare tante belle cose ?lla comare.

(Rivolgendosi a Ciociò) E vero ?

CIOCIÒ piagnucolando e pestando i piedi a terra.

Nun è overo... Vattenne 1...

BATTISTA

Come, nun è overo 1 Che cosa è ? Ti sei cambiato ? (Agli altri) E* strambo, capite... come tutti i ragazzi d’ingegno (Con tono autorevole) Andiamo, baciate la mano alla cotnara.

CIOCIÒ c. s.

Vattenne 1