Paggena:Opere edite ed inedite di Luigi Coppola.djvu/59

'A Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Chesta paggena nun è stata leggiuta.
— 54 —

LO PI LIZZASTIVALE
Similori, pu lizzammo; le strate
Stanno asciutte, ave asciuto Io sol**;
Ssi stivale so tutte nfangate,
Comm1 argiento li boglio allustrì !
La mistura eh’ io tengo non sole
Nè ppe viento, nè pp* acqua fall) !
Prineipà, vengo dinto ? pulimmo ?
Ogge è festa, è bori tiempo... mmalora !
No ranilJo se tratta; noe sitnmo ?
Cca lo pede, ih ! che Iota, si mà!
E te stive ! ccà manco pe n9 ore
Scereanno potraggio arrivà !
Oscellenzia, noe dammo na botta?
Voglio pure allustrì lo cazone;
Vi che staje comm’ a n’ oro de notta
ChÌDO e Iota; a te dico, On Nicò !
Cavaliè, jammo dint’ o portone,
Lloco mmiezo è briogna, gnernò!
Sto ccà nnanze da prima matina;
E che m’aggio abbuscato ? Di rane!
Chiù de ebesta tf aut’arta meschina»
Nfede mia, non s’arriva a trovà?
Iéflce sole !.. vottammo le nomane;
Lo polimma i Parige sta ccà!