Paggena:Opere edite ed inedite di Luigi Coppola.djvu/24

'A Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Chesta paggena nun è stata leggiuta.
— 19 —

LA CONTRADDANZA
Hita mia, perchè sì mesta ?
Vieni meco, su, fa coro,
A ballar con me t’appresta
Nella danza deH’amore;
Ed il riso — sul tuo viso,
Kita mia, ritornerà.
Cottt i >li nìrtt t*.
ll tuo amore, o mia diletta,
E la gioia di mia vita;
E il pensier clic sol m’alletta
Nella stanza mia romita.
E l’idea — che sol mi bea,
Che di brio m’inonda il sm!
La grande-ch ain e.
Tu sei bella, sei gentile
Più che l’astro della sera,
Pari al fiore dell’aprile,
Tu sei nata in primavera;
Come l’osa — sei vezzosa,
Come silfo hai snello il piè.
Balancez.
Da quel dì che un dolce sguard< >
Mi volgesti, o.Rita mia,
Io per te divampo ed ardo,
T’amo, o bella, alla follia;
E l’ardore — del mio core,
Nulla al mondo estinguer pud !
Dos-à-dus,