Paggena:Teatro - Ernesto Murolo.djvu/61

'A Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Chesta paggena nun è stata leggiuta
51
“Addio, mia bella Napoli!„

ATTO SECONDO.

La medesima leena. Ma è una tplendtda ieri dì eaUlc. Per Y in&nitk del cieto, teno, occKie|gtatiof pallide, le flette , vìnte dada Iona imminente.

La fé*a di Piedigrotta è protuma, Càk qualche rumoroso gruppo di mooelli pawa per U via tolitana che (lacbefpa la viBa, Di lontano

il bchidlo dei venditore di o*xi imeviuoe, lo scampanio di qualche tram, il tuoao delle chitarre e dei mandolini, ed il canto dei pottcgfiatorì, fermi, prcaao il prouino Restaurant.

Preaao (li «cnlòit ddla porta a aoiUra, tono due bauli da viaggio già ia oc dine.

SCENA l.‘

Mister e il Nonno MISTER mortra al Nonm tutte le fotografa fatte a Napoh.

£ questo ci resta I Portiamo via Napoli fotografata 1...

IL NONNO

Stavate cosi bene... io mi sodo accorto che la signorina Maria s* era molto affezionata a Napoli... Quand ’ era novembre, ve ne andavate.

MISTER

Jes. Per la mia piccola Mary gran dispiacere, signore... Averlo saputo prima, non l'avrei portata bello vostro paese...

...Ecco, vedete... Acquaiuolo napoletano.