Paggena:Teatro - Ernesto Murolo.djvu/40

'A Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Chesta paggena nun è stata leggiuta
30
“Addio, mia bella Napoli!„

30 “ JJddto, mia betta papali!"

MATILDE ...E i picche-nicche ?...

MARY pensosa.

...E le passeggiate in barca, con la luna... di notte >... (A Mitter) Scriviamo, zio ? (Alle donne» Scusate, vi raggiungo... Facciamo partire la lettera, oggi, col piroscafo...

MISTER

Permesso?... (S'inchina, via a iiruitta).

MATILDE inchinandoti.

...Fate 1’ ora vostra (A Mary) Volete che vi mando a

prendere per Carlo ?... Se sta in Chiesa... Ma non

credo... Sò giuvinotte moderne, bella mia, li dovete

strascinare per forza a qualche sacramento, con una funa in ganna.

BIANCA a Mary. # Vuoi che retto io?... T* aspetto?

MARY confusa.

...Sì... No... Potete mandare il signor Carlo...

(Un breve silenzio).

BIANCA dì un* occhiata furbesca a Mary, senza che questa se ne accorga.

Beh !... Andiamo (Abbraccia Mary, poi dice a Matilde sottovoce) Mammà, vedi che ti dico: se Carlo terrebbe spirito,

facesse il colpo CU Maria... (vanno via pel cancello).