Paggena:'O funneco verde.djvu/21

'A Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Chesta paggena è stata leggiuta.
19
atto primo


SCENA IX.


Rosa, Prezetella altre donne e Biasiello dal Fondaco
indi Alessio, guardie, agenti e Peppino dalla strada.


Rosa — Che è stato, che te è afferrato?
Peppenella (piangendo) — Mariella... Mariella!...
Rosa — Che à fatto? Sentimme!
Peppenella — Mariella... se ne è fuiute nzieme cu Papele!... A' ditto che nun nce vene chiù!
Rosa — Uh! gente, femmene currite... Uh! angappatela... afferratela... Uh! mo me vene na goccia! Uh! e cumme faccie senza Mariella mia. Ah! che me voglio accidere cu li mane meie. (si strappa i capelli)
Prezetella (fuori) — Siè Rò, che ve è succiesso?
Rosa — Figlieme se n'è fuiute cu lu nammurate!
Prezetella — E accussì aveva succedere, chella era troppa capa allerta.
Rosa — Uh! mo me vene nu tocco! IO nun pozze parlà chiù!
Prezetella — Pigliate nu poco d'acqua e acito! Uh! povera siè Rosa!
Peppenella — Uh! mamma mia bella!
Alessio (seguito da guardie ed agenti) — Venite cà... fatemi nu bello lavaggio... menate acqua assaie n'ora e meza accussì s'addefrescone.
Prezetella — St'acqua vene?... o nun vene?.
Alessio — Vonne... l'acqua... datencella (il facchino che porta una lancia con getto d'acqua gitterà acqua sulla scena)
Tutti — Ah! Ah!
Rosa — M'anne nfosa tutta quante! Uh! assassine... assassine!
Biasiello — Che songhe sti strille?
Prezetella — Se ne è fuiete la figlia de la siè Rosa!
Biasiello — Ah! nè... ben fatto!
Peppino (correndo) — Ingegnie... ingegniè sta venenno l'ingegniere capo!
Mimi — Uh! e piglia la tavoletta... addò sta?
Peppino — D. Biasiè dateme a tavulletta.
Biasiello — Vuio nun ne sapite niente? Se ne è fuiute la figlia della siè Rosa!
Peppino — Uh! e a me che me ne preme!
Biasiello — (va dentro) — Chesta è la tavuletta (la tavoletta sarà tutta bagnata)
Mimi — E cà anno spugnate lu cartoncino e io comme disegno!