Paggena:Opere inedite di varj autori - Tomo I (1789).djvu/28

'A Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Chesta paggena è stata leggiuta.
18
l’ Alluccate


V.

Brava settenzia affé! Viv’Apollone,
   Non pozza maie morì pe nfi che campa;
   Che te pare? abbesogna che se stampa
   Sto decreto ch’a fatto da mastrone.
Cicco, a nuie, mane a ffierre. Sto vozzone
   Mo lo sbottammo, che la Musa abbampa,
   De fa streverie, e primmo che no llampa
   Facimmole sentì 'n capo li truone.
Tacimmole ammiuire sti babane,
   Ntronammole le chìocche co li strille,
   Mannaramole a mmalora sti pacchiane.
Te prommecco de fare sti zembrille
   Rechiammo de le ggatte, e de li cane,
   Lo spasso de li viecchie, e ppeccerille.