Paggena:Duje matremmonie a surpresa con Pulcinella pittore pauroso.djvu/8

'A Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Chesta paggena nun è stata leggiuta.
— 6 —

Pur,. Picceré, n’ata vota nun mettere cchiù ’a varra ’a reto ’a porta. M’ he fatto sta tre ore cu stu niozio mmano (,mostrando il cassettino).

Ges. Basta, finiscila, non tante chiacchiere. Caroli, cosa sta facendo la mia Errichetta?

Pul.(con caricatura) Cosa sta facendo con la machinetta?

Ges. E nun ’a vuò ferni? Ma tu capisci che quand’ io parlo non voglio esser messo alla berlina? (lazzi)

Car. A me me pare c’o signore have ragione; quann’isso chiacchiarea nisciuno ha da risponnere; pecche ’o patrone sempe patrone è.

Pul. E io songo ’o sotto e tengo ’o deritto’e mannarlo a i’urdemo

Ges. Ma cumme te 1’ aggiafa capì ca t’ hè’asta zitto?.. (autorevole) Su, rinculati, (lazzi) E tu, Carolina, va fa compagnia a Errichetta dinto.

Car. Vaco a servirve (via).

Pul. (che è rimasto in una quinta) C’é permesso? pozzo dirte na parola?..

Ges. Parla, erutta (lazzi).

Pul. Pe’ nun sapé ’e fatte tuoie, che vuleva chillo signore ca t’ha fermato abbascio ’o palazzo e che t’ha parlato zitto zitto?..

Ges. Na*piccola c’ ’o limone! Nientemeno mi ha chiesto la mano della mia pupilla, e poi mi ha fatto anche capire che il suo servo desidera sposare Carolina...

Pul. A l’arma d’ ’o piccolo contratto! E tu che l’hè risposto?

Ges. Gli ho risposto che Errichetta era di già maritata, e quindi avesse pensato ’e mettere tenna a n’ata parte.

Pul. He ditto ca Errichetta era mmaretata? E quanno maie é succieso sto matremmonio? Me l’avesse sposata io e non me ne fosse addonato?..

Ges. Eppure, Errichetta è maritata.

Pul. Ma cu chi è spusata?

Ges. Con chi, con chi? con una persona che la renderà felice.

Pul. Uh, sì patrò, fammillo conoscere.

Ges. ’O vuò conoscere? Ma tu ’o conusce ’a tanto tiempo...

Pul. Ma si chesta è ’a primma vota ch’io ’o sento annummenà.....

Ges. Embò, giacché ci troviamo, mo t’ ’o faccio a vedé... (pavoneggiandosi) Lo sposo di Errichetta sono io!..

Pul. (scoppiando a ridere) Tu!? Ah, ah, ah, e tiene pure ’o curaggio ’e dicere ch’era mmaretata? Ma chella se