Paggena:Da lu fronte - Lettere de nu Campuasciane.pdf/15

'A Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
Chesta paggena è stata leggiuta du' vote e mo è fernuta.






V.


E po' Cola me dice: i' l'uocchie chiure 1

e nnante all'uocchie mie' sta ssu paese,
vede la massarija e raffegure
pure la neva ngopp' a lu Matese; 2


rrefacce gente, amice, crijature,

cu quaccune ce parle e me palese...,
Po'!...M'arretrovo qua, 'rrete3 a nu mure,
de faccia a lu nemmiche a rrecchie tese.


E notte e juorne astema lu cannone,

scròcchene 4 attuorne a nnu' bomme e granate.
Ma niente mo ce fa cchiù mpressijone!


E lu nemmiche mmece è desperate

pecchè ha capite ca mo seme bbuone
d'assutterrarlu 5 addò sta rentanate.


_____________________________________________

1 chiudo. 2la catena del nostro Appennino. 3dietro. 4scoppiano con rumore. 5di sotterrarlo.




15